monte-bove-2

Fuori programma sulla neve dei Sibillini

Lasciate le macchine al parcheggio piazzale Selvapiana (1342 metri) il gruppo, composto da ciaspolatori e ski alp, è salito verso il monte Cornaccione (1779 metri) trovando tanta neve a tratti molto compatta e gelata.
monte-bove-4
La giornata splendida, assolata e senza vento, ci ha regalato uno stupendo panorama sui Sibillini innevati e rapidamente siamo  giunti alla stazione a monte della sciovia Jacci di Bicco (1962 metri). Da qui ha proseguito solo chi era dotato di ramponi in quanto la neve si presentava gelata e la pendenza significativa.
Daniele, Serena e Enrico ci hanno mostrato le tecniche base dell’uso di piccozza e ramponi. Quindi, sperimentando l’uso di ramponi “punte a piatto” e “punte avanti” con piccozza appoggio verticale e appoggio di becca, abbiamo guadagnato la cima del Monte Bove Sud (2029) per poi ridiscendere allo Jacci.
monte-bove-3
Qui, godendo della meravigliosa giornata di sole, Daniele ha illustrato l’uso dell’equipaggiamento individuale Artva, pala e sonda, con una dimostrazione pratica delle tecniche di autosoccorso in caso di valanga.
monte-bove-1
La discesa ha visto il gruppo dei ciaspolatori rientrare per la stessa via, mentre gli ski Alp  sono scesi lungo il “canalone” trovando una neve perfetta e gustando una sciata da ricordare. Degna conclusione di una bella escursione, un ottimo panino con cipolla e braciola  al chiosco “Hard Pork”, da Alberto, sulla SP 362 a Castel Raimondo.
Daniele e Raffaella

Lascia un commento